venerdì 30 dicembre 2011

Il racconto del mese - 30.12.2011



Balìn





    Lunga, la vita felice di Balìn, il cavallo da tiro. 

Un cavallo belga vasto di spalle e di terga, dall'arco della schiena insormontabile da un qualsivoglia cavaliere. E dal nome che solo a malapena un filologo col gusto dello spezzino idioma avrebbe ricollegato ad un prosaico Pallino.

lunedì 26 dicembre 2011

Etimologica 4: Testicolo




In occasione delle festività natalizie, giusto per rimanere leggeri, una vexata quaestio fulminante: l'etimologia di testicolo.

martedì 20 dicembre 2011

L'immagine della settimana - 20.12.11


   Un abitante delle acque stagnanti attorno alle foreste di Zigonia, nella quinta dimensione a destra del bar là in fondo.
Non ci credete, vero?
Nemmeno io :D

Se volete conoscere i parenti di questo cyclops matematico, variazioni di una formula base prodotta con Apophysis 3DHack, visitate la pagina dove li ho raccolti: http://www.dartrender.altervista.org, nella sezione Showroom->2d->Micro

Qui sotto un altro esempio:


Testo e immagini di LAV/gigionaz.


sabato 17 dicembre 2011

Elogi I,18


ELOGIO DEL GATTO



Il gatto è sinuoso e sensuale, ma questo, lo ammetto, è un luogo comune.
Però, a volte, ti trovi a letto, da solo, e l'aria è fredda, e si congelano i piedi. E in casa, per un qualche strano caso, si trova un giovanissimo micio. Allora sale sul letto, al buio, e si strofina contro la tua nuca mentre tu, sconsolato, già dormi. Poi scopre un pertugio, giusto tra la tua schiena, le spalle e il materasso. Dove la coperta non può aderire, nonostante tutte le tue attenzioni. Allora si insinua in silenzio, quasi con timore di non poterne più uscire. Arriva al fondo, attorno ai piedi. Si accoccola. Fa le fusa. Con discrezione s'addormenta.
E tu fai sogni meravigliosi.

mercoledì 14 dicembre 2011

Sono solo parole


virgolette-> "Hey, boyz! Ne hanno ammazzati tre di abbronzati! Cioè, no tre. In realtà due e mezzo. Sì, lo so, poi si è ammazzato anche il camerata. Mi spiace, a dir la verità, ma chissà cosa c'aveva in testa, quello.
Tanto normale non era mica. Non c'aveva neanche una donna...

sabato 10 dicembre 2011

Natura non facit saltus?

   Una delle più note affermazioni scientifiche-filosofiche. 'La natura non fa salti', cioè la natura è un tutto continuo, non è discreta, i cambiamenti avvengono gradualmente, ecc ecc.

martedì 6 dicembre 2011

Il racconto del mese - 01.12.2011

Salimbene 

(cap.1)

link

   
   Ah! Il mio amico Salimbene, dovreste conoscerlo! E' un tipo originale, unico, come il suo soprannome: "l'uomo elefante". O "cammello". Per via di una appendice vermiforme che gli spunta di tra le gambe, all'altezza della giunzione pelvica, e che, sinuosa, gli serpeggia via per circa un metro, un metro e venti. A seconda delle circostanze. A volte più (notevolmente di più), a volte meno (parecchio di meno).

lunedì 5 dicembre 2011

Spread...a sulle nostre teste

Sicuro di far piacere a molti graficologisti, mostro la serie storica dello spread btp-bund nell'ultimo anno, nell'ultimo mese ed oggi. Ultimo giorno, o primo dell'era Monti.

   

 



   Dal che si deduce che, con ogni probabilità, ci hanno raccontato balle per quasi vent'anni. Il nemico, contro cui eravamo chiamati all'aspra tenzone, non era il comunismo internazionale o quello nostrano. I rigurgiti del pensiero antiliberale.
Eh no!
Il nemico che complottava contro il salvatore della nostra patria comune era, al di là di ogni possibile dubbio, lo strumento di secoli di evoluzione del pensiero liberale. Il mercato. La libertà di investire e di rischiare e di far soldi.

Maledetti pifferai e maledetti topolini sempre pronti a ballare allegramente.

Testi: LAV/gigionaz, grafici grabbati da www.bloomberg.com

________________________________

A questo punto, mesi e mesi dopo, devo pur spiegare che ce l'avevo con chi, a parole, si proclama fautore del libero mercato, liberale de noantri, padre di una 'rivoluzione liberale' che qui da noi ha significato statalismo e populismo. E che, dal mercato, è stato bocciato, passando lo spread (il giudizio sulla solvibilità dei debiti dello Stato italiano) da 120 a 570 in 11 mesi. La destra italiana non è più liberale dai tempi di Giolitti.